Salta al contenuto principale

La prima arma di difesa contro il ransomware è la prevenzione.

Proprio perché sapete quanto la prevenzione sia importante, seguite questi semplici suggerimenti:

  • Ricordate agli utenti finali di non aprire e-mail o allegati provenienti da mittenti sconosciuti e di non scaricare software da siti torrent.
  • Installate e attivate dei software antivirus.
  • Applicate le patch e mantenete aggiornati Windows o gli altri sistemi operativi.
  • Applicate strumenti e criteri di protezione per la gestione delle e-mail.
  • Non eseguite applicazioni Microsoft Office sui server e limitate la navigazione nel Web.

E se la prevenzione non fosse sufficiente?

I danni inferti da questi virus alle aziende non si fermano alle conseguenze già gravi risultanti dalla perdita dei dati, ma possono portare a perdite anche in termini di ricavi e produttività, oltre a un danno di immagine.

Che si tratti di WannaCry o della prossima epidemia su larga scala, nessuna azienda può sentirsi sempre davvero al sicuro dal malware.

Secondo i dati dell’FBI:

  • Il ransomware si sta avviando a diventare un settore di attività con un giro d’affari di miliardi di dollari.1

  • Nel 2016 si sono verificati in media 4.000 attacchi ransomware al giorno, con un aumento del 300% rispetto ai dati del 2015.2

  • I riscatti pagati nel primo trimestre del 2016 sono stati pari a 209 milioni di dollari.3

Ma le aziende possono proteggersi implementando un piano di ripristino di emergenza che includa:

1.  Backup frequenti, coerenti e regolarmente verificati

2.  Replica dei backup su un’origine esterna non raggiungibile da software dannosi

1 http://www.nbcnews.com/tech/security/ransomware-now-billion-dollar-year-crime-growing-n704646, 9 gennaio 2017
2 https://www.justice.gov/criminal-ccips/file/872771/download, giugno 2016
3
http://money.cnn.com/2016/04/15/technology/ransomware-cyber-security/, 15 aprile 2016

Se la prevenzione non basta, potete affidarvi a StorageCraft per proteggere i vostri dati.

La nostra soluzione di ripristino comprende:

logo del software ShadowProtect SPX

Automatizzazione dei backup di applicazioni, dati e sistemi fisici e virtuali Recupero semplice di file e cartelle e ripristino rapido di tutto il sistema

Maggiori informazioni
logo di Cloud Services

Replicate i backup di ShadowProtect SPX su StorageCraft Cloud, un ambiente impossibile da penetrare per i malware che crittografano i dati. Ripristinate i file o ricreate persino l’intera rete.

Maggiori informazioni

Effettuate il backup dei vostri dati oggi stesso.

Iniziate a utilizzare ShadowProtect SPX.

Proteggete i vostri dati esternamente.

Ecco come è strutturato il nostro cloud dedicato per il ripristino di emergenza.

Scoprite come i nostri partner sono riusciti ad annientare il ransomware.

Storie di successo

Androïde and StorageCraft Dial Back the Clock on Ransomware

Quando la rete di Groupe Somavrac è stata colpita da BitLocker, l’azienda non ha perso i propri dati e non ha pagato alcun riscatto. Scoprite come il suo fornitore di servizi Androïde è riuscito a scongiurare il pericolo.

Testimonial All Mountain Technologies

I computer di un cliente erano stati infettati da CryptoLocker. Scoprite come il team è riuscito a recuperare i file crittografati consentendo al cliente di riprendere le attività in due ore.

Testimonial Zenzero IT Solutions

Un cliente ha ricevuto un’e-mail infetta con CryptoLocker. Scoprite come Zenzero ha aiutato il cliente a recuperare i dati.

CPI Solutions Conquers Cryptolocker

Scoprite come CPI Solutions si è affidata alla tecnologia StorageCraft per aiutare i suoi clienti a sconfiggere CryptoLocker.

  • “StorageCraft Cloud ci fa stare tranquilli. Perdere i dati è un danno enorme. Per questo la nostra massima priorità è garantire che siano protetti, perché sono l’unica cosa che non si può riavere o ricreare completamente. Ora ci sentiamo al sicuro.”

    - Eric Weast, proprietario di ECW Network & IT Solutions

  • “StorageCraft ci ha permesso di implementare una soluzione di backup interamente gestito all’esterno per i nostri clienti.”

    - James Oberhaus, vicepresidente di Managed IT Services, CPI Solutions